Il tema dei Sistemi di Accumulo, ovvero delle batterie delegate alla conservazione temporanea dell’energia elettrica prodotta e non immediatamente consumata all’interno dell’abitazione, è ormai dirimente. Proprio per tale via, in presenza del meccanismo penalizzante dello scambio sul posto, è infatti possibile ottimizzare i consumi elettrici e, di conseguenza aumentare la resa del proprio impianto fotovoltaico.

Un fattore che diventa ancora più rilevante in considerazione della fine del regime di incentivazione diretta rappresentato dal Conto Energia.

fotovoltaico con accumuloAl quale ha peraltro fatto fronte il mutamento di prospettiva rappresentato dagli incentivi fiscali, ovvero dalle detrazioni fiscali concesse a livello statale a chi decida di adottare un impianto fotovoltaico sul proprio tetto. Alle detrazioni fiscali occorre poi aggiungere i vantaggi offerti da un ammodernamento tecnologico continuo, portato avanti nei laboratori delle aziende che si occupano di energia solare.

Le tante realizzazioni degli ultimi anni, hanno infatti consentito di aumentare non solo il ciclo di vita dei componenti, ma anche il rendimento complessivo degli impianti. In tal modo i pannelli solari hanno dimostrato la loro persistente vitalità, spingendo il settore ad un rinnovato successo, visibile in particolare nei paesi asiatici, con Cina e Giappone a trainare la crescita globale.

Anche le aziende hanno a loro volta affinato i sistemi produttivi, realizzando economie di scala sempre più favorevoli. Un quadro in cui appunto i sistemi di storage sono stati chiamati a fare la loro parte, in modo da preparare un quadro sempre più favorevole. Proprio per  quanto concerne il fotovoltaico con accumulo, va ricordato il ruolo di Power One, una delle aziende che ha saputo caratterizzare la sua produzione per i profili tecnologici e di innovazione proposti.

Testimoniati in particolare da React, il sistema di accumulo residenziale per i piccoli impianti domestici che si propone di dare una risposta ancora più precisa in termini di ottimizzazione della resa degli stessi.

React, una alternativa per i piccoli sistemi domestici

L’importanza dell’accumulo fotovoltaico diventa evidente quando ci si propone di ridurre in maniera significativa i prelievi di rete, con ovvio sollievo per i costi della bolletta elettrica. Per capire di cosa si stia parlando, basterà ricordare che un piccolo sistema di accumulo domestico è senz’altro in grado di far raggiungere agli utenti una quota di autoconsumo prossima al 70%.

Se si opera una rapida ricognizione, si può appurare come i prodotti presenti attualmente sul mercato sono ormai molti, con ripercussioni di non poco conto sui prezzi, che continuano a calare, anche se non a ritmo sostenuto, rendendo di conseguenza la tecnologie di accumulo sempre più accessibili e realmente convenienti.

Nel settore del fotovoltaico con accumulo, PowerOne è ormai da tempo un brand in grado di regalare sicurezza agli utenti. Il produttore californiano è uno dei maggiori operatori e produttori di inverter a livello globale e si distingue per gli ottimi livelli tecnologici, tali da consentire una penetrazione sui mercati mondiali, compreso quello tricolore.

In particolare, Power One si è segnalata negli ultimi tempi per una specializzazione sempre più marcata in un comparto molto particolare, quello che fa riferimento  agli inverter per il fotovoltaico contenenti batterie di accumulo temporaneo. Una produzione che si avvantaggia dell’utilizzo di litio, considerato molto più efficiente e performante rispetto al piombo, pur comportando costi più elevati.

La punta di lancia della produzione di Power One, si chiama React, una soluzione integrata che prevede, in un solo prodotto, una proficua integrazione dell’inverter con le batterie e con un sistema “intelligente” di gestione dei flussi elettrici, sia in entrata che in uscita dal sistema.

Il sistema di accumulo residenziale, su piccola scala, per i piccoli impianti domestici, è infatti in grado di ottimizzare la produzione dell’impianto innalzando l’autoconsumo sino a raggiungere valori medi tali da attestarsi al 70% circa del fabbisogno giornaliero.

La presenza di React può consentire ai proprietari dell’abitazione di immagazzinare ogni surplus di energia fotovoltaica prodotta che non sia stata utilizzata all’istante, in modo da poterla utilizzarle nei momenti in cui l’impianto non produce energia solare, come ad esempio durante le ore notturne o in corrispondenza di cielo coperto.

La vera peculiarità del fotovoltaico con accumulo Power One è proprio l’intelligenza con cui React riesce ad affrontare il problema rappresentato dai flussi elettrici, permettendone in ultima analisi l’ottimizzazione. In pratica, l’inverter opera tenendo conto delle condizioni date e del reale fabbisogno e una volta ricevuti i dati necessari è in grado di convogliare l’energia al fine di massimizzare l’autoconsumo.

In tal modo, il sistema prima di tutto va a favorire l’autoconsumo immediato, nel caso in cui l’impianto  stia producendo energia elettrica, mentre nel caso contrario, ovvero in cui vi sia produzione ma non si verifichi autoconsumo, provvede a ricaricare le batterie. Soltanto una volta appurato che sia avvenuta la totale ricarica della batteria, React provvede a immettere l’energia in eccesso nella rete pubblica.

Infine, nel caso in cui l’utente abbia bisogno di energia, il sistema provvede a rendere disponibile prima quella prodotta istantaneamente dall’impianto, passando poi a quella delle batterie ed infine terminando il suo lavoro con quella fornita dalla rete.

In tal modo la potenzialità dell’impianto fotovoltaico casalingo viene sfruttata al meglio, aumentando il rendimento e riducendo i fattori che possono danneggiarne la resa finale. Considerato che proprio dall’ottimizzazione dell’autoconsumo può dipendere una parte del ritorno dell’investimento, si può comprendere come il fotovoltaico con accumulo proposto da Power One sia stato oggetto di ottima accoglienza sui mercati.

Chi intenda capire meglio le opportunità offerte da React, può senz’altro approfittare di un canale come Preventivi.it, ove è possibile reperire aziende che lo commercializzano e che sono in grado di affiancare il cliente anche in fase di scelta, oltre che nel post vendita.

Ormai da tempo il nostro portale si propone come punto di riferimento per un numero sempre più largo di consumatori alla ricerca di prodotti non solo di ottimo livello qualitativo, ma anche convenienti. Una ricerca che fa perno proprio sul preventivo, mettendo in aperta concorrenza le imprese, in modo da ricavare il rapporto più alto possibile tra qualità e prezzo. Perché non approfittarne?



Il tema dei Sistemi di Accumulo, ovvero delle batterie delegate alla conservazione temporanea dell’energia elettrica prodotta e non immediatamente consumata all’interno dell’abitazione, è ormai dirimente. Proprio per tale via, in presenza del meccanismo penalizzante dello scambio sul posto, è infatti possibile ottimizzare i consumi elettrici e, di conseguenza aumentare la…

Valutazione articolo

Utilità - 86%
Pertinenza - 85%
Chiarezza - 87%

86%

Buono

Buon articolo sulla recensione React riguardo il fotovoltaico con accumulo Power One

User Rating: Be the first one !